Il danno non patrimoniale da lesione della reputazione, alla stregua degli altri danni da lesione di diritti fondamentali, è un tipico danno-conseguenza e, perciò, non coincide con la lesione dell’interesse (ovvero non è in re ipsa)

Il danno non patrimoniale da lesione della reputazione, alla stregua degli altri danni da lesione di diritti fondamentali, è un tipico danno-conseguenza e, perciò, non coincide con la lesione dell’interesse (ovvero non è in re ipsa)

L’ordine di demolizione è un atto vincolato ancorato esclusivamente alla sussistenza di opere abusive enon richiede una specifica motivazione circa la ricorrenza del concreto interesse pubblico alla rimozione dell’abuso.

L’ordine di demolizione è un atto vincolato ancorato esclusivamente alla sussistenza di opere abusive enon richiede una specifica motivazione circa la ricorrenza del concreto interesse pubblico alla rimozione dell’abuso.

La causa di esclusione di cui alla lett. f) dell’art. 38, lett. f), D.Lgs. 163/2006, diversamente da quella di cui alla lett. c), prende direttamente in considerazione il comportamento (inadempiente) dell’operatore economico in quanto tale

La causa di esclusione di cui alla lett. f) dell’art. 38, lett. f), D.Lgs. 163/2006, diversamente da quella di cui alla lett. c), prende direttamente in considerazione il comportamento (inadempiente) dell’operatore economico in quanto tale

In ordine alla tutela dei diritti dei terzi su beni sequestrati o confiscati.

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 24 aprile 2018, n. 18128. Data udienza 29 gennaio 2018 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUINTA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. SABEONE Gerardo – Presidente Dott. MICCOLI Grazia – rel. Consigliere Dott. CALASELICE Barbara – Consigliere Dott. FIDANZIA Andrea – Consigliere … Leggi tutto In ordine alla tutela dei diritti dei terzi su beni sequestrati o confiscati.

La Conferenza di servizi è per la legge la sede propria ed esclusiva in cui le amministrazioni interessate manifestano, con le forme ivi necessarie, l’assenso o il dissenso rispetto al rilascio del domandato titolo abilitativo regionale alla realizzazione dell’impianto.

La Conferenza di servizi è per la legge la sede propria ed esclusiva in cui le amministrazioni interessate manifestano, con le forme ivi necessarie, l’assenso o il dissenso rispetto al rilascio del domandato titolo abilitativo regionale alla realizzazione dell’impianto.