Non integra l’abuso del diritto l’operazione tesa al risparmio di imposta della società controllante che, nel corso di un esercizio, dapprima provvede a svalutare la partecipazione di una controllata al cento per cento, e poi, in seguito alla fusione per incorporazione, al riporto delle perdite maturate nell’esercizio precedente.

Non integra l’abuso del diritto l’operazione tesa al risparmio di imposta della società controllante che, nel corso di un esercizio, dapprima provvede a svalutare la partecipazione di una controllata al cento per cento, e poi, in seguito alla fusione per incorporazione, al riporto delle perdite maturate nell’esercizio precedente.