Il principio secondo cui alle prestazioni accessorie si applica la stessa disciplina tributaria in materia di Iva della prestazione principale

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Ordinanza 24 luglio 2018, n. 19583. La massima estrapolata: Il principio, secondo cui alle prestazioni accessorie si applica la stessa disciplina tributaria in materia di Iva della prestazione principale, presuppone che entrambe le prestazioni siano indirizzate in favore del medesimo destinatario per consentirgli di fruire nelle migliori condizioni del servizio … Leggi tutto Il principio secondo cui alle prestazioni accessorie si applica la stessa disciplina tributaria in materia di Iva della prestazione principale

In caso di istanza di rimborso derivante da una eccedenza degli importi anticipatamente corrisposti rispetto all’ammontare del tributo risultante al momento del saldo

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Ordinanza 24 luglio 2018, n. 19594. La massima estrapolata: In caso di istanza di rimborso derivante da una eccedenza degli importi anticipatamente corrisposti rispetto all’ammontare del tributo risultante al momento del saldo, il termine di decadenza di diciotto mesi deve farsi decorrere dal versamento del saldo, salvo il caso in … Leggi tutto In caso di istanza di rimborso derivante da una eccedenza degli importi anticipatamente corrisposti rispetto all’ammontare del tributo risultante al momento del saldo

E’ inammissibile l’intervento ad adiuvandum, proposto nel processo amministrativo da chi sia ex se legittimato a proporre direttamente il ricorso giurisdizionale in via principale

Consiglio di Stato, sezione sesta, Sentenza 13 agosto 2018, n. 4939. La massima estrapolata E’ inammissibile l’intervento ad adiuvandum, proposto nel processo amministrativo da chi sia ex se legittimato a proporre direttamente il ricorso giurisdizionale in via principale, considerato che in tale ipotesi l’interveniente non fa valere un mero interesse di fatto, bensì un interesse … Leggi tutto E’ inammissibile l’intervento ad adiuvandum, proposto nel processo amministrativo da chi sia ex se legittimato a proporre direttamente il ricorso giurisdizionale in via principale

L’accertamento dell’eventuale dipendenza da causa di servizio

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 13 agosto 2018, n. 4917. La massima estrapolata L’accertamento dell’eventuale dipendenza da causa di servizio investe ogni ipotesi di lesioni o infermità o aggravamenti di infermità o lesioni preesistenti, ponendosi indifferentemente per ciascuna di tali evenienze la necessità di appurarne la riconducibilità eziologica all’espletamento di attività rientranti nelle incombenze … Leggi tutto L’accertamento dell’eventuale dipendenza da causa di servizio

Fino all’accettazione dell’eredità chi non è in possesso di beni ereditari, non deve rispondere dell’imposta di successione e chi ne è possessore non deve risponderne oltre il limite del valore dei beni posseduti.

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Sentenza 17 luglio 2018, n. 19030. La massima estrapolata: Fino all’accettazione dell’eredità chi non è in possesso di beni ereditari, non deve rispondere dell’imposta di successione e chi ne è possessore non deve risponderne oltre il limite del valore dei beni posseduti. Sentenza 17 luglio 2018, n. 19030 Data udienza … Leggi tutto Fino all’accettazione dell’eredità chi non è in possesso di beni ereditari, non deve rispondere dell’imposta di successione e chi ne è possessore non deve risponderne oltre il limite del valore dei beni posseduti.

Il riferimento ai carichi di famiglia tra i criteri di scelta da utilizzare, nell’ambito di una procedura di riduzione del personale, per l’individuazione dei lavoratori in esubero è da intendersi nella più ampia accezione della «situazione economica» in cui versa il nucleo familiare

Corte di Cassazione, sezione lavoro civile, Sentenza 2 agosto 2018, n. 20464. La massima estrapolata: Il riferimento ai carichi di famiglia tra i criteri di scelta da utilizzare, nell’ambito di una procedura di riduzione del personale, per l’individuazione dei lavoratori in esubero è da intendersi nella più ampia accezione della «situazione economica» in cui versa … Leggi tutto Il riferimento ai carichi di famiglia tra i criteri di scelta da utilizzare, nell’ambito di una procedura di riduzione del personale, per l’individuazione dei lavoratori in esubero è da intendersi nella più ampia accezione della «situazione economica» in cui versa il nucleo familiare

In tema di Iva, l’inerenza del costo non può essere esclusa in base a un giudizio di congruità della spesa

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Sentenza 17 luglio 2018, n. 18904. La massima estrapolata: In tema di Iva, l’inerenza del costo non può essere esclusa in base a un giudizio di congruità della spesa, salvo che l’Amministrazione ne dimostri la macroscopica antieconomiocità e essa rilevi quale indizio di connessione tra costo e attività di impresa. … Leggi tutto In tema di Iva, l’inerenza del costo non può essere esclusa in base a un giudizio di congruità della spesa

L’incarico professionale deve essere considerato unitariamente allorquando vi siano più gradi di giudizio

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, Sentenza 16 luglio 2018, n. 18858 La massima estrapolata: L’incarico professionale deve essere considerato unitariamente allorquando vi siano più gradi di giudizio, indipendentemente dal fatto che sia stata conferita una nuova procura al medesimo difensore per il grado successivo, circostanza che implica la prosecuzione dell’affare di cui il legale … Leggi tutto L’incarico professionale deve essere considerato unitariamente allorquando vi siano più gradi di giudizio

Reato di indebita compensazione dei crediti per l’amministratore della società di consulenza che crea e commercializza schemi di evasione fiscale

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 1 agosto 2018, n. 37094. La massima estrapolata: Scatta il reato di indebita compensazione dei crediti per l’amministratore della società di consulenza che crea e commercializza schemi di evasione fiscale e si accolla, attraverso la trasmissione telematica degli F24, il debito tributario riferibile a terzi, consentendogli un’apparente regolarizzazione. … Leggi tutto Reato di indebita compensazione dei crediti per l’amministratore della società di consulenza che crea e commercializza schemi di evasione fiscale

Nella divisione ereditaria sussiste l’obbligo del rendiconto

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, Ordinanza 16 luglio 2018, n. 18857. La massima estrapolata: Nella divisione ereditaria sussiste l’obbligo del rendiconto, perché un soggetto è tenuto a portare a conoscenza degli altri (coeredi) gli atti posti in essere e in particolare quelli da cui scaturiscano partite di dare e avere. Ordinanza 16 luglio 2018, … Leggi tutto Nella divisione ereditaria sussiste l’obbligo del rendiconto