La presenza di biancheria nei locali di una società di mediazione immobiliare può essere un indice di svolgimento di fatto di attività di affittacamere e dunque di accertamento di maggior reddito.

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Ordinanza 7 settembre 2018, n. 21841. Ordinanza 7 settembre 2018, n. 21841 Data udienza 20 aprile 2018 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. VIRGILIO Biagio – Presidente Dott. PERRINO Angelina – Consigliere Dott. CATALLOZZI Paolo – Consigliere Dott. … Leggi tutto La presenza di biancheria nei locali di una società di mediazione immobiliare può essere un indice di svolgimento di fatto di attività di affittacamere e dunque di accertamento di maggior reddito.

Nel ricorso in appello contro una sentenza della Ctp, è irrilevante come siano enunciati i motivi di impugnazione del pronunciamento di primo grado

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Ordinanza 7 settembre 2018, n. 21855. La massima estrapolata: Nel ricorso in appello contro una sentenza della Ctp, è irrilevante come siano enunciati i motivi di impugnazione del pronunciamento di primo grado, perché nel contenzioso tributario gli elementi idonei a rendere specifici i motivi d’appello possono essere ricavati anche per implicito, … Leggi tutto Nel ricorso in appello contro una sentenza della Ctp, è irrilevante come siano enunciati i motivi di impugnazione del pronunciamento di primo grado

L’attività di amministratore di condominio, da un punto di vista contributivo e previdenziale, quando sia svolta in forma societaria, impone l’iscrizione alla gestione commercianti dell’amministratore e socio che la eserciti

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Ordinanza 7 settembre 2018, n. 21900. La massima estrapolata: L’attività di amministratore di condominio, da un punto di vista contributivo e previdenziale, quando sia svolta in forma societaria, impone l’iscrizione alla gestione commercianti dell’amministratore e socio che la eserciti. Ordinanza 7 settembre 2018, n. 21900 Data udienza 29 marzo 2018 REPUBBLICA … Leggi tutto L’attività di amministratore di condominio, da un punto di vista contributivo e previdenziale, quando sia svolta in forma societaria, impone l’iscrizione alla gestione commercianti dell’amministratore e socio che la eserciti

La condotta del contribuente, che trascuri di replicare ai questionari disciplinati dal n. 4 dell’articolo 32 del Dpr 600/1973 e non adempia alla richiesta di esibizione di documenti e libri contabili concernenti l’impresa esercitata

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Ordinanza 7 settembre 2018, n. 21823. La massima estrapolata: La condotta del contribuente, che trascuri di replicare ai questionari disciplinati dal n. 4 dell’articolo 32 del Dpr 600/1973 e non adempia alla richiesta di esibizione di documenti e libri contabili concernenti l’impresa esercitata, in tal modo impedendo o in ogni caso … Leggi tutto La condotta del contribuente, che trascuri di replicare ai questionari disciplinati dal n. 4 dell’articolo 32 del Dpr 600/1973 e non adempia alla richiesta di esibizione di documenti e libri contabili concernenti l’impresa esercitata

Le risultanze del bilancio civilistico sono destinate a rilevare anche ai fini delle quantificazioni tributarie

Corte di Cassazione, sezione tributaria, Ordinanza 7 settembre 2018, n. 21809. La massima estrapolata: Le risultanze del bilancio civilistico sono destinate a rilevare anche ai fini delle quantificazioni tributarie, salvo che non venga dimostrato che le medesime contravvengono ai postulati di corretta e veritiera rappresentazione della situazione patrimoniale ed economica dell’impresa, statuiti dal codice civile. Pertanto, … Leggi tutto Le risultanze del bilancio civilistico sono destinate a rilevare anche ai fini delle quantificazioni tributarie