Obbligo di avvertire l’interessato della facolta’ di avvalersi di un difensore anche nel caso di ricovero per cure mediche

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 12 ottobre 2018, n. 46438. La massima estrapolata: Sussiste l’obbligo di avvertire l’interessato della facolta’ di avvalersi di un difensore anche nel caso di ricovero per cure mediche, laddove il prelievo non sia strettamente necessario alle cure ma sia proposto su richiesta della Polizia Giudiziaria esclusivamente per finalita’ di … Leggi tutto Obbligo di avvertire l’interessato della facolta’ di avvalersi di un difensore anche nel caso di ricovero per cure mediche

I requisiti psico-fisici dei candidati a posti nel pubblico impiego

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 30 ottobre 2018, n. 4061. La massima estrapolata: I requisiti psico-fisici dei candidati a posti nel pubblico impiego devono essere posseduti unicamente al momento in cui vengono sottoposti a visita medica, giacché la legittimità dei provvedimenti amministrativi deve essere apprezzata avuto riguardo allo stato di fatto e di diritto … Leggi tutto I requisiti psico-fisici dei candidati a posti nel pubblico impiego

Quand’è esonerato da responsabilita’ il datore di lavoro destinatario delle norme antinfortunistiche

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 12 ottobre 2018, n. 46427. La massima estrapolata: Il datore di lavoro, destinatario delle norme antinfortunistiche, e’ esonerato da responsabilita’ solo quando l’imprudente comportamento del dipendente sia stato posto in essere del tutto autonomamente e in un ambito estraneo alle mansioni affidategli – e, pertanto, al di fuori di … Leggi tutto Quand’è esonerato da responsabilita’ il datore di lavoro destinatario delle norme antinfortunistiche

Detenzione di armi e munizioni, ai fini della revoca dell’autorizzazione

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 30 ottobre 2018, n. 4887. La massima estrapolata: Ai fini della revoca dell’autorizzazione e del divieto di detenzione di armi e munizioni, non è necessario che sia stato accertato un determinato abuso delle armi da parte del soggetto istante, ma è sufficiente la sussistenza di circostanze che dimostrino come … Leggi tutto Detenzione di armi e munizioni, ai fini della revoca dell’autorizzazione

Agente della riscossione costituito in giudizio con legali esterni

Corte di Cassazione, sezione sesta tributaria, Ordinanza 15 ottobre 2018, n. 25625. La massima estrapolata: L’agente della riscossione può costituirsi in giudizio anche tramite legali esterni. La modifica apportata all’articolo 11 del Dlgs 546/1992 va interpretata nel senso che l’attribuzione all’agente della riscossione della capacità di stare in giudizio «direttamente o mediante la struttura sovraordinata» non … Leggi tutto Agente della riscossione costituito in giudizio con legali esterni

In tema di società di capitali, la domanda diretta all’accertamento della nullità delle delibere di approvazione dei bilanci

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Ordinanza 12 ottobre 2018, n. 25612. La massima estrapolata: In tema di società di capitali, la domanda diretta all’accertamento della nullità delle delibere di approvazione dei bilanci ha quale contradditore necessario la società quale soggetto legittimato passivo, in quanto è proprio dalla compagine societaria che promana la manifestazione di … Leggi tutto In tema di società di capitali, la domanda diretta all’accertamento della nullità delle delibere di approvazione dei bilanci

La simulazione nella interposizione fittizia di persona

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, Sentenza 12 ottobre 2018, n. 25578. La massima estrapolata: Nella interposizione fittizia di persona la simulazione ha come indispensabile presupposto la partecipazione all’accordo simulatorio non solo dell’interposto e dell’interponente, ma anche del terzo contraente che deve dare la propria consapevole adesione all’intesa raggiunta tra i primi due soggetti assumendo i diritti … Leggi tutto La simulazione nella interposizione fittizia di persona

Il reato di fuga dopo un investimento e quello di mancata assistenza

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 12 ottobre 2018, n. 46456. La massima estrapolata: Il reato di fuga dopo un investimento e quello di mancata prestazione dell’assistenza occorrente, previsti rispettivamente dall’articolo 189 C.d.S., commi 6 e 7, configurano due fattispecie autonome e indipendenti, con diversa oggettivita’ giuridica, essendo la prima finalizzata a garantire l’identificazione dei … Leggi tutto Il reato di fuga dopo un investimento e quello di mancata assistenza

L’assegnazione della casa coniugale non rappresenta una componente delle obbligazioni patrimoniali conseguenti alla separazione o al divorzio

Corte di Cassazione, sezione prima civile, Ordinanza 12 ottobre 2018, n. 25604. La massima estrapolata: L’assegnazione della casa coniugale non rappresenta una componente delle obbligazioni patrimoniali conseguenti alla separazione o al divorzio o un modo per realizzare il mantenimento del coniuge piu’ debole ed e’ espressamente condizionata soltanto all’interesse dei figli. La scelta cui il … Leggi tutto L’assegnazione della casa coniugale non rappresenta una componente delle obbligazioni patrimoniali conseguenti alla separazione o al divorzio

Illegittimità costituzionale dell’art. 9, co 6, legge n. 62/2005

CORTE COSTITUZIONALE Sentenza 223/2018 Giudizio: GIUDIZIO DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALEPresidente: LATTANZI – Redattore: VIGANO’Udienza Pubblica del 23/10/2018; Decisione del 25/10/2018Deposito del 05/12/2018; Pubblicazione in G. U.Norme impugnate: Art. 9, c. 6°, della legge 18/04/2005, n. 62.Massime:Atti decisi: ordd. 188, 189, 190, 191, 192 e 193/2017; 33/2018 SENTENZA N. 223 ANNO 2018 REPUBBLICA ITALIANA IN … Leggi tutto Illegittimità costituzionale dell’art. 9, co 6, legge n. 62/2005