Contributo unificato: l’accertamento del dovere di pagare il doppio

Corte di Cassazione, sezione terza civile, sentenza 24 ottobre 2018, n. 26907 La massima estrapolata: L’accertamento del dovere di pagare il doppio contributo unificato spetta solo all’amministrazione giudiziaria e quindi al funzionario di cancelleria. E non al giudice, che si deve limitare a respingere integralmente, a dichiarare inammissibile o improcedibile la domanda, aprendo in caso la … Leggi tutto Contributo unificato: l’accertamento del dovere di pagare il doppio

Tentativo di mediazione obbligatoria e la pronuncia di improcedibilità

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Ordinanza 24 ottobre 2018, n. 26913 La massima estrapolata: Il giudice non può considerare nulla la pronuncia di improcedibilità della domanda giudiziale proposta nei confronti di telecom per risarcimento danni solo perché il tentativo di mediazione obbligatoria è stato esperito presso la camera di commercio e non presso il corecom … Leggi tutto Tentativo di mediazione obbligatoria e la pronuncia di improcedibilità

Accesso ai documenti e pendenza di un giudizio civile

Consiglio di Stato, sezione sesta, Sentenza 15 novembre 2018, n. 6444. La massima estrapolata: Non può ritenersi che l’accesso ai documenti sia automaticamente precluso dalla pendenza di un giudizio civile, nella cui sede l’ostensione degli stessi documenti potrebbe essere disposta dal G.O., mediante ordine istruttorio ex art. 210 c.p.c. oppure mediante richiesta di informazioni ex … Leggi tutto Accesso ai documenti e pendenza di un giudizio civile

Negata la risarcibilita’ del danno non patrimoniale derivante dal ferimento dell’animale di affezione

Corte di Cassazione, sezione sesta civile, Ordinanza 23 ottobre 2018, n. 26770. La massima estrapolata: Non e’ riconducibile ad alcuna categoria di danno non patrimoniale risarcibile la perdita, a seguito di un fatto illecito, di un animale di affezione, in quanto essa non e’ qualificabile come danno esistenziale consequenziale alla lesione di un interesse della persona … Leggi tutto Negata la risarcibilita’ del danno non patrimoniale derivante dal ferimento dell’animale di affezione

Trasferimento di azienda di cui all’articolo 2112 c.c.

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 23 ottobre 2018, n. 26808. La massima estrapolata: La fattispecie del trasferimento di azienda di cui all’articolo 2112 c.c. sussiste ogni qualvolta, rimanendo immutata l’organizzazione aziendale, vi sia soltanto la sostituzione della persona del titolare indipendentemente dallo strumento tecnico giuridico adottato essendo sufficiente, ai fini dell’integrazione delle condizioni per l’operativita’ … Leggi tutto Trasferimento di azienda di cui all’articolo 2112 c.c.

Assunzione del disabile non più disoccupato L. n. 68 del 1999

Consiglio di Stato, sezione sesta, Sentenza 15 novembre 2018, n. 6442. La massima estrapolata: L’art. 16, comma 2, L. n. 68 del 1999 non può essere inteso nel senso che la riserva di cui all’art. 8, l. n. 68 del 1999 possa essere considerata come scissa dallo stato di disoccupazione (il quale risulta sempre necessario), … Leggi tutto Assunzione del disabile non più disoccupato L. n. 68 del 1999

Valutazione di congruità dell’offerta: deve essere globale e sintetica

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 14 novembre 2018, n. 6430. La massima estrapolata: La valutazione di congruità deve essere globale e sintetica, senza concentrarsi esclusivamente ed in modo parcellizzato sulle singole voci, dal momento che l’obiettivo dell’indagine è l’accertamento dell’affidabilità dell’offerta nel suo complesso e non già delle singole voci che la compongono. Sentenza … Leggi tutto Valutazione di congruità dell’offerta: deve essere globale e sintetica

Immissioni, i fatti sopravvenuti nel corso del processo

Corte di Cassazione, sezione seconda civile, Ordinanza 23 ottobre 2018, n. 26756. La massima estrapolata: In tema di azione diretta alla cessazione delle immissioni, i fatti sopravvenuti nel corso del processo, incidendo sul livello di tollerabilità delle stesse e quindi su una condizione dell’azione, devono essere presi in considerazione dal giudice al momento della decisione e, … Leggi tutto Immissioni, i fatti sopravvenuti nel corso del processo

La responsabilità del medico aiuto negli interventi chirurgici di ”equipe”

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Sentenza 23 ottobre 2018, n. 26728. La massima estrapolata: Negli interventi chirurgici anche il medico aiuto nell’”equipe” ha responsabilità (per mancato consenso) se consiglia il paziente verso l’operazione poi finita male. La colpa quindi non è sempre e solo imputabile al chirurgo che seguendo le regole della best practice non … Leggi tutto La responsabilità del medico aiuto negli interventi chirurgici di ”equipe”

Danno terminale patito dalla vittima se è stata cosciente dalla propria morte anche per un lasso di tempo brevissimo

Corte di Cassazione, sezione terza civile, Sentenza 23 ottobre 2018, n. 26727. La massima estrapolata: In tema di risarcimento del danno, se esiste un pur minimo lasso di tempo nel quale il soggetto è rimasto in vita con la manifesta coscienza della propria morte imminente, deve essere risarcito, anche nel rispetto del diritto alla dignità della … Leggi tutto Danno terminale patito dalla vittima se è stata cosciente dalla propria morte anche per un lasso di tempo brevissimo