Controversie in materia di servizi pubblici

Consiglio di Stato, sezione quinta, Sentenza 3 aprile 2019, n. 2199. La massima estrapolata: Le controversie in materia di servizi pubblici rientranti nella giurisdizione esclusiva sono solo quelle nelle quali l’amministrazione opera in veste di autorità, pur se i rapporti tra amministrazione e amministrati possano essere declinati nelle forme della relazione giuridica “diritto-obbligo”, spettando invece al giudice … Leggi tutto Controversie in materia di servizi pubblici

Induzione in errore dell’Amministrazione a causa dell’esibizione di documenti attestanti fatti non corrispondenti a verità

Consiglio di Stato, sezione sesta, Sentenza 5 aprile 2019, n. 2257. La massima estrapolata: Nell’ambito del procedimento amministrativo, l’induzione in errore dell’Amministrazione a causa dell’esibizione di documenti attestanti fatti non corrispondenti a verità o di dichiarazioni sostitutive false circa l’esistenza delle circostanze di cui il documento è destinato a provare la sussistenza, operi sul piano meramente oggettivo, … Leggi tutto Induzione in errore dell’Amministrazione a causa dell’esibizione di documenti attestanti fatti non corrispondenti a verità

È nulla la scheda elettorale che presenta una croce sul contrassegno di una lista e una croce sul contrassegno di altra lista con a fianco la preferenza per un candidato

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 5 aprile 2019, n. 2255. La massima estrapolata: È nulla la scheda elettorale che presenta una croce sul contrassegno di una lista e una croce sul contrassegno di altra lista con a fianco la preferenza per un candidato, non essendo possibile comprendere in quali termini l’elettore si è voluto esprimere, avendo … Leggi tutto È nulla la scheda elettorale che presenta una croce sul contrassegno di una lista e una croce sul contrassegno di altra lista con a fianco la preferenza per un candidato

Provvedimenti che vanno immediatamente impugnati ai sensi dell’art. 129 del codice del processo amministrativo

Consiglio di Stato, sezione terza, Ordinanza 5 aprile 2019, n. 2261. La massima estrapolata: Fra i provvedimenti che vanno immediatamente impugnati ai sensi dell’art. 129 del codice del processo amministrativo, in quanto lesivi del diritto del ricorrente a partecipare al procedimento elettorale, non sono inclusi anche gli atti di ammissione di candidati o di liste differenti, non … Leggi tutto Provvedimenti che vanno immediatamente impugnati ai sensi dell’art. 129 del codice del processo amministrativo

Controversie in materia di servizi pubblici

Consiglio di Stato, sezione quinta, Sentenza 3 aprile 2019, n. 2199. La massima estrapolata: Le controversie in materia di servizi pubblici rientranti nella giurisdizione esclusiva sono solo quelle nelle quali l’amministrazione opera in veste di autorità, pur se i rapporti tra amministrazione e amministrati possano essere declinati nelle forme della relazione giuridica “diritto-obbligo”, spettando invece al giudice … Leggi tutto Controversie in materia di servizi pubblici

Reato di violenza sessuale anche l’atto concretatosi in un bacio

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 20 marzo 2019, n. 12250. La massima estrapolata: Configura il reato di violenza sessuale anche l’atto concretatosi in un bacio purché lo si possa ritenere sintomatico, alla luce della morbosità della condotta tenuta dal reo nei confronti della vittima, di una compromissione della libera determinazione sessuale del soggetto passivo. L’istituto della particolare tenuità del … Leggi tutto Reato di violenza sessuale anche l’atto concretatosi in un bacio

Intercettazioni non c’è violazione del diritto di difesa per la mancata consegna dei file registrati

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 26 marzo 2019, n. 13074. La massima estrapolata: In tema di intercettazioni non c’è violazione del diritto di difesa per la mancata consegna dei file registrati, se anche il Gip ha avuto i soli brogliacci e su quelli ha basato la richiesta di custodia cautelare in carcere. Il vulnus è escluso anche dalla rispondenza … Leggi tutto Intercettazioni non c’è violazione del diritto di difesa per la mancata consegna dei file registrati

Coltivazione di marijuana l’aggravante dell’ingente quantità

Corte di Cassazione, sezione quarta penale,Sentenza 26 marzo 2019, n. 13105. La massima estrapolata: In materia di stupefacenti, in caso di coltivazione di marijuana l’aggravante dell’ingente quantità si configura qualora il principio attivo superi di 4mila volte il valore massimo in milligrammi, fermo restando comunque la valutazione discrezionale del giudice. Sentenza 26 marzo 2019, n. 13105 Data udienza 8 gennaio 2019 REPUBBLICA ITALIANA … Leggi tutto Coltivazione di marijuana l’aggravante dell’ingente quantità

Legittimo il sequestro di un’intera azienda quando ci siano indizi che dei beni aziendali vengano utilizzati per la consumazione del reato di bancarotta fraudolenta

Corte di Cassazione, sezione quinta penale,Sentenza 26 marzo 2019, n. 13189. La massima estrapolata: In materia di reati fallimentari, è legittimo il sequestro di un’intera azienda quando ci siano indizi che dei beni aziendali, proprio per la loro collocazione strumentale, vengano in qualche modo utilizzati per la consumazione del reato di bancarotta fraudolenta, a nulla rilevando che l’azienda in questione … Leggi tutto Legittimo il sequestro di un’intera azienda quando ci siano indizi che dei beni aziendali vengano utilizzati per la consumazione del reato di bancarotta fraudolenta

Costituzione di servitù aventi ad oggetto il parcheggio di un’autovettura su un immobile di proprietà altrui

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Sentenza 18 marzo 2019, n. 7561. La massima estrapolata: In tema di servitù, lo schema previsto dall’art. 1027 c.c. non preclude in assoluto la costituzione di servitù aventi ad oggetto il parcheggio di un’autovettura su un immobile di proprietà altrui, a condizione che, in base all’esame del titolo, tale facoltà risulti essere stata attribuita a … Leggi tutto Costituzione di servitù aventi ad oggetto il parcheggio di un’autovettura su un immobile di proprietà altrui