In caso di trust costituito in Stato estero

Corte di Cassazione, sezioni unite civili,Ordinanza 18 marzo 2019, n. 7621. La massima estrapolata: In caso di trust costituito in Stato estero ove non trovano applicazione né la Convenzione di Bruxelles, né i Regolamenti europei, né le Convenzioni di Lugano, da una cittadina italiana con individuazione del trustee in una società con domicilio in quello Stato e dei beneficiari in … Leggi tutto In caso di trust costituito in Stato estero

Svolgimento di altra attività lavorativa da parte del dipendente

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 19 marzo 2019, n. 7641. La massima estrapolata: Lo svolgimento di altra attività lavorativa da parte del dipendente, durante lo stato di malattia, configura la violazione degli specifici obblighi contrattuali di diligenza e fedeltà, nonché dei doveri generali di correttezza e buona fede, oltre che nell’ipotesi in cui tale attività sia, di per sé, sufficiente … Leggi tutto Svolgimento di altra attività lavorativa da parte del dipendente

Licenziamento collettivo quando la riduzione di personale si riferisce in modo esclusivo ad un reparto o settore specifico

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 19 marzo 2019, n. 7642. La massima estrapolata: In tema di licenziamento collettivo quando la riduzione di personale si riferisce in modo esclusivo ad un reparto o settore specifico, la platea dei lavoratori interessati può essere limitata ai soli addetti al settore soppresso o ridotto, esclusivamente sulla base di oggettive esigenze aziendali, coerenti con il … Leggi tutto Licenziamento collettivo quando la riduzione di personale si riferisce in modo esclusivo ad un reparto o settore specifico

Comportamento colposo del lavoratore può ridurre o esimere la responsabilità dell’imprenditore

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 19 marzo 2019, n. 7649. La massima estrapolata: Il comportamento colposo del lavoratore può ridurre o esimere, se esclusiva, la responsabilità dell’imprenditore, escludendo il diritto dell’infortunato al risarcimento del danno (differenziale) nei confronti del datore di lavoro, ma non esclude l’operatività dell’indennizzo sociale previsto dall’assicurazione Inail. Sentenza 19 marzo 2019, n. 7649 Data udienza 22 gennaio 2019 REPUBBLICA … Leggi tutto Comportamento colposo del lavoratore può ridurre o esimere la responsabilità dell’imprenditore

In tema di compravendita e la garanzia per evizione

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 19 marzo 2019, n. 7670. La massima estrapolata: In tema di compravendita e la garanzia per evizione postula che, a seguito dell’esito vittorioso dell’azione di rivendica esercitata da un terzo, il compratore, dopo la stipula del contratto, sia stato privato, in tutto o in parte, della proprietà del bene acquistato; pertanto, l’esperimento, ad opera … Leggi tutto In tema di compravendita e la garanzia per evizione

Compenso dovuto al professionista e determinazione del “forum contractus” facoltativo

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 19 marzo 2019, n. 7674. La massima estrapolata: Quando l’obbligazione dedotta in giudizio è il compenso dovuto al professionista (nella specie, avvocato), per la determinazione del “forum contractus” facoltativo, ai sensi dell’art. 20 c.p.c., deve farsi riferimento al luogo in cui il contratto è stato concluso e, quindi, a norma dell’art. 1326 c.c., a … Leggi tutto Compenso dovuto al professionista e determinazione del “forum contractus” facoltativo

Motivo d’appello che esponga il punto sottoposto a riesame

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 19 marzo 2019, n. 7675. La massima estrapolata: Non può considerarsi aspecifico e deve, quindi, essere dichiarato ammissibile, il motivo d’appello che esponga il punto sottoposto a riesame, in fatto ed in diritto, in modo tale che il giudice sia messo in condizione (senza necessità di esplorare, in assenza di parametri di riferimento, le … Leggi tutto Motivo d’appello che esponga il punto sottoposto a riesame

Intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 22 marzo 2019, n. 12718. La massima estrapolata: Qualsiasi intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente, ancorché l’abuso non sia stato represso, costituisce ripresa dell’attività criminosa originaria, integrante un nuovo reato edilizio; ne consegue che, allorché l’opera abusiva perisca in tutto o in parte, o necessiti di attività manutentive, o, come nel caso in … Leggi tutto Intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente

Riconducibilità del fatto alla fattispecie dello spaccio di lieve entità

Corte di Cassazione, sezione terza penale Sentenza 22 marzo 2019, n. 12736. La massima estrapolata: Ai fini della riconducibilità del fatto alla fattispecie della spaccio di lieve entità, di cui al comma 5 dell’art. 73 T.U. stupefacenti, il giudice effettua una valutazione complessiva della condotta secondo i parametri contenuti nella stessa norma e dunque valutando i mezzi, le … Leggi tutto Riconducibilità del fatto alla fattispecie dello spaccio di lieve entità

Reato di omesso versamento dell’Iva

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 25 marzo 2019, n. 12906. La massima estrapolata: Il reato di omesso versamento dell’Iva è integrato dalla scelta consapevole di omettere i versamenti dovuti, non rilevando la circostanza che la società attraversi una fase di criticità e destini risorse finanziarie per far fronte al pagamento di debiti ritenuti più urgenti, elemento che rientra nell’ordinario … Leggi tutto Reato di omesso versamento dell’Iva