Omicidio colposo nonché responsabilità per colpa medica

Corte di Cassazione, sezione quarta penale,Sentenza 28 marzo 2019, n. 13573. La massima estrapolata: Si configurano il reato di omicidio colposo nonché responsabilità per colpa medica a seguito di decesso del paziente per infarto se il cardiologo interpellato per una consulenza, per di più in una situazione di emergenza come de quo, una volta disposti dal reparto di pronto soccorso … Leggi tutto Omicidio colposo nonché responsabilità per colpa medica

In caso di reiterate telefonate ai fini della configurabilità del reato di molestia o disturbo alle persone

Corte di Cassazione, sezione prima penale,Sentenza 27 marzo 2019, n. 13363. La massima estrapolata: In caso di reiterate telefonate, anche mute o anonime, ai fini della configurabilità del reato di molestia o disturbo alle persone è necessario che queste suscitino nella vittima una situazione di turbamento psichico idonea ad influire nella propria sfera privata. Non sussiste particolare tenuità del fatto … Leggi tutto In caso di reiterate telefonate ai fini della configurabilità del reato di molestia o disturbo alle persone

In caso di omesso versamento di ritenute fiscali e la soglia di punibilità pari ad Euro 150.000,00

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 28 marzo 2019, n. 13610. La massima estrapolata: In caso di omesso versamento di ritenute fiscali e la soglia di punibilità pari ad Euro 150.000,00 fissata ex lege non può essere ritenuta presuntivamente superata sulla scorta di verifiche a campione ed accertamenti induttivi, essendo tale soglia un elemento costitutivo del reato e pertanto è … Leggi tutto In caso di omesso versamento di ritenute fiscali e la soglia di punibilità pari ad Euro 150.000,00

In tema di individuazione della natura contenziosa o di volontaria giurisdizione di un procedimento civile

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 17 aprile 2019, n. 10750. La massima estrapolata: In tema di individuazione della natura contenziosa o di volontaria giurisdizione di un procedimento civile ai fini della liquidazione delle spese di lite, sono irrilevanti sia la registrazione del fascicolo presso la cancelleria come procedimento di volontaria giurisdizione sia l’avvenuta trattazione della causa in camera di … Leggi tutto In tema di individuazione della natura contenziosa o di volontaria giurisdizione di un procedimento civile

La quota di società è soggetta a collazione per imputazione

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 17 aprile 2019, n. 10756. La massima estrapolata: La quota di società è soggetta a collazione per imputazione, prevista dall’art. 750 c.c. per i beni mobili, poiché – non conferendo ai soci un diritto reale sul patrimonio societario riferibile alla società, che è soggetto distinto dalle persone dei soci – attribuisce un diritto personale … Leggi tutto La quota di società è soggetta a collazione per imputazione

Istituto del recesso per giusta causa

Corte di Cassazione, sezione lavoro,Ordinanza 17 aprile 2019, n. 10732. La massima estrapolata: L’istituto del recesso per giusta causa, previsto dall’art. 2119, primo comma, cod. civ. in relazione al contratto di lavoro subordinato, è applicabile anche al contratto di agenzia, dovendosi tuttavia tener conto, per la valutazione della gravità della condotta, che in quest’ultimo ambito il rapporto di fiducia – … Leggi tutto Istituto del recesso per giusta causa

Ove un condomino convenuto in un giudizio di rivendica di un bene comune proponga un’eccezione riconvenzionale di usucapione

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 17 aprile 2019, n. 10745. La massima estrapolata: In tema di condominio negli edifici, ove un condomino convenuto in un giudizio di rivendica di un bene comune proponga un’eccezione riconvenzionale di usucapione, al fine limitato di paralizzare la pretesa avversaria, non si configura un’ipotesi di litisconsorzio necessario in relazione ai restanti comproprietari, risolvendosi detta … Leggi tutto Ove un condomino convenuto in un giudizio di rivendica di un bene comune proponga un’eccezione riconvenzionale di usucapione

In tema di recupero degli aiuti di Stato

Corte di Cassazione, sezione tributaria,Ordinanza 17 aprile 2019, n. 10686. La massima estrapolata: In tema di recupero degli aiuti di Stato, in quanto equivalenti ad agevolazioni fiscali, gli interessi dovuti dal contribuente vanno calcolati, ai sensi dell’art. 1 del d.l. n. 10 del 2007, conv. in l. n. 46 del 2007 (sovrapponibile all’art. 24 del d.l. n. 185 del 2008, conv., … Leggi tutto In tema di recupero degli aiuti di Stato

Il giudice di appello ha il potere di pronunciare su di una domanda sia qualora il primo giudice abbia omesso di decidere su di essa sia ove venga in rilievo una pronuncia viziata

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 17 aprile 2019, n. 10744. La massima estrapolata: Il giudice di appello, cumulandosi davanti al medesimo le fasi rescindente e rescissoria, ha il potere di pronunciare su di una domanda sia qualora il primo giudice abbia omesso di decidere su di essa sia ove venga in rilievo una pronuncia viziata perché adottata in un … Leggi tutto Il giudice di appello ha il potere di pronunciare su di una domanda sia qualora il primo giudice abbia omesso di decidere su di essa sia ove venga in rilievo una pronuncia viziata

Nomina di un curatore speciale per una società il cui rappresentante legale sia deceduto e non sia stato sostituito

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 17 aprile 2019, n. 10754. La massima estrapolata: Una società il cui rappresentante legale sia deceduto e non sia stato sostituito non può essere convenuta in giudizio, occorrendo, a questo fine, la nomina di un curatore speciale “ad processum”, ai sensi dell’art. 78 c.p.c., poiché, in mancanza di tale nomina, l’atto di citazione ad … Leggi tutto Nomina di un curatore speciale per una società il cui rappresentante legale sia deceduto e non sia stato sostituito