Non può essere condannato a pagare la multa prevista dalla legge il migrante irregolare che non ha rispettato l’ordine di espulsione a causa della mancanza del denaro

Corte di Cassazione, sezione quinta penale,Sentenza 10 giugno 2019, n. 25598. La massima estrapolata: Non può essere condannato a pagare la multa prevista dalla legge il migrante irregolare che non ha rispettato l’ordine di espulsione a causa della mancanza del denaro necessario per comprare il biglietto aereo per far ritorno nel proprio Paese. Sentenza 10 giugno 2019, n. 25598 Data udienza 14 maggio … Leggi tutto Non può essere condannato a pagare la multa prevista dalla legge il migrante irregolare che non ha rispettato l’ordine di espulsione a causa della mancanza del denaro

Regime carcerario umanamente degradante

Corte di Cassazione, sezione seconda penale,Sentenza 5 giugno 2019, n. 25066. La massima estrapolata: Un regime carcerario che prevede anche la reclusione in celle inferiori a tre metri quadrati può comunque non configurare quel regime carcerario umanamente degradante, che impedisce di dare esecuzione alla consegna della persona oggetto di un mandato di arresto europeo, qualora tale condizione sia compensata dalle … Leggi tutto Regime carcerario umanamente degradante

La falsificazione del Documento unico di regolarità contributiva (Durc)

Corte di Cassazione, sezione quinta penale,Sentenza 2 maggio 2019, n. 18263. La massima estrapolata: Integra il delitto di falsità materiale in certificato amministrativo (articoli 477 e 482 del Cp), la falsificazione del Documento unico di regolarità contributiva (Durc), stante la natura giuridica di tale atto, che ha valore di attestazione della regolarità di un’impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, … Leggi tutto La falsificazione del Documento unico di regolarità contributiva (Durc)

L’esimente dello stato di necessità

Corte di Cassazione, sezione quarta penale,Sentenza 3 maggio 2019, n. 18329. La massima estrapolata: L’esimente dello stato di necessità postula il pericolo attuale di un danno grave alla persona, non scongiurabile se non attraverso l’atto penalmente illecito, e non può quindi applicarsi a reati asseritamente causati da uno stato di bisogno economico, qualora a esso possa comunque ovviarsi attraverso comportamenti … Leggi tutto L’esimente dello stato di necessità

Accesso abusivo ad una casella di posta elettronica protetta da password

Corte di Cassazione, sezione quinta penale,Sentenza 2 maggio 2019, n. 18284. La massima estrapolata: In ipotesi di accesso abusivo ad una casella di posta elettronica protetta da password, il reato di cui articolo 615 ter c.p., concorre con il delitto di violazione di corrispondenza in relazione alla acquisizione del contenuto delle mail custodite nell’archivio e con il reato di danneggiamento … Leggi tutto Accesso abusivo ad una casella di posta elettronica protetta da password

La sentenza emessa a seguito di rito abbreviato non deve essere notificata all’imputato che non sia comparso

Corte di Cassazione, sezione quarta penale,Sentenza 23 maggio 2019, n. 22831. La massima estrapolata: La sentenza emessa a seguito di rito abbreviato non deve essere notificata all’imputato che non sia comparso per tutto il corso del giudizio (nella specie detenuto agli arresti domiciliari che aveva espressamente rinunziato a comparire), in quanto la previsione degli artt. 442, comma 3, cod. proc. … Leggi tutto La sentenza emessa a seguito di rito abbreviato non deve essere notificata all’imputato che non sia comparso

Reato di detenzione di sostanze stupefacenti rinvenute in un immobile nella proprietà o nel possesso in comune

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 2 maggio 2019, n. 18015. La massima estrapolata: In ordine al reato di detenzione di sostanze stupefacenti rinvenute in un immobile nella proprietà o nel possesso in comune con chi è incontroverbilmente dedito al traffico di stupefacenti, per poter affermare il concorso del comproprietario/codetentore è necessario distinguere da tale ipotesi quella della connivenza non … Leggi tutto Reato di detenzione di sostanze stupefacenti rinvenute in un immobile nella proprietà o nel possesso in comune

È illegittima la sanzione accessoria della revoca della patente Am (patentino) in caso di incidente per guida in stato di ebbrezza avvenuto alla guida di una bicicletta con pedalata assistita

Corte di Cassazione, sezione quarta penale,Sentenza 22 maggio 2019, n. 22228. La massima estrapolata: È illegittima la sanzione accessoria della revoca della patente Am (patentino) in caso di incidente per guida in stato di ebbrezza avvenuto alla guida di una bicicletta con pedalata assistita. Tale mezzo, infatti, è da classificare come una bicicletta a tutti gli effetti per via della … Leggi tutto È illegittima la sanzione accessoria della revoca della patente Am (patentino) in caso di incidente per guida in stato di ebbrezza avvenuto alla guida di una bicicletta con pedalata assistita

Il meccanismo della sospensione del procedimento di cui al comma 2 dell’articolo 371-bis del codice penale

Corte di Cassazione, sezione sesta penale,Sentenza 8 maggio 2019, n. 19775. La massima estrapolata: Il meccanismo della sospensione del procedimento di cui al comma 2 dell’articolo 371-bis del codice penale, nell’ipotesi delle false dichiarazioni al pubblico ministro, ma inapplicabile nella diversa ipotesi del rifiuto di fornire informazioni, è immediatamente operativo al verificarsi del suo presupposto, rappresentato dal delinearsi di un … Leggi tutto Il meccanismo della sospensione del procedimento di cui al comma 2 dell’articolo 371-bis del codice penale

Reato di minaccia aggravata per il condomino che aggredisce verbalmente l’amministratore e altri condomini.

Corte di Cassazione, sezione quinta penale,Sentenza 8 maggio 2019, n. 19702. Sentenza 8 maggio 2019, n. 19702 Data udienza 5 marzo 2019 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUINTA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. SABEONE Gerardo – Presidente Dott. MAZZITELLI Caterina – Consigliere Dott. BELMONTE Maria Tere – rel. Consigliere Dott. BRANCACCIO Matilde – Consigliere Dott. RICCARDI Giuseppe … Leggi tutto Reato di minaccia aggravata per il condomino che aggredisce verbalmente l’amministratore e altri condomini.