In tema di reati perseguibili a querela

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, Sentenza 7 febbraio 2020, n. 5193 Massima estrapolata: In tema di reati perseguibili a querela, la sussistenza della volontà di punizione da parte della persona offesa non richiede formule particolari e, pertanto, può essere riconosciuta dal giudice anche in atti che non contengono la sua esplicita manifestazione, i quali, ove emergano situazioni di incertezza, … Leggi tutto In tema di reati perseguibili a querela

In relazione al reato di danneggiamento seguito da pericola di incendio

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 5 febbraio 2020, n. 4929 Massima estrapolata: In relazione al reato di danneggiamento seguito da pericola di incendio, il giudizio sulla ricorrenza di quest’ultimo va formulato sulla base di una prognosi postuma, ex ante e a base parziale, avuto riguardo alla probabilita che il fuoco evolva in incendio vero e proprio, la quale … Leggi tutto In relazione al reato di danneggiamento seguito da pericola di incendio

Ai fini della dichiarazione di latitanza

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 19 febbraio 2020, n. 6537 Massima estrapolata: Ai fini della dichiarazione di latitanza, l’art. 295, comma 1, cod. proc. pen. stabilisce che il verbale di vane ricerche deve essere trasmesso senza ritardo al giudice che ha emesso l’ordinanza da eseguire, al fine di consentirgli di valutare la sussistenza delle condizioni per emettere il … Leggi tutto Ai fini della dichiarazione di latitanza

Ai fini dell’applicazione dell’articolo 385 del codice di procedura penale

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 20 febbraio 2020, n. 6626 Massima estrapolata: Ai fini dell’applicazione dell’articolo 385 del codice di procedura penale, laddove si prevede che l’arresto non è consentito quando, tenuto conto delle circostanze del fatto, appare che questo è stato compiuto nell’adempimento di un dovere o nell’esercizio di una facoltà legittima ovvero in presenza di una … Leggi tutto Ai fini dell’applicazione dell’articolo 385 del codice di procedura penale

In caso di sospensione condizionale della pena

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 18 febbraio 2020, n. 6368 Massima estrapolata: In caso di sospensione condizionale della pena subordinata al pagamento di una somma liquidata a titolo di risarcimento del danno, il termine entro il quale l’imputato deve provvedere all’adempimento dell’obbligo risarcitorio, qualora non sia stato fissato in sentenza, coincide con quello del passaggio in giudicato della … Leggi tutto In caso di sospensione condizionale della pena

In tema di omicidio stradale

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 5 febbraio 2020, n. 4882 Massima estrapolata: In tema di omicidio stradale, il testo dell’articolo 589-bis, comma 2, del Cp non riconduce la fattispecie aggravata all’ipotesi in cui lo stato di ebbrezza sia la causa del sinistro mortale, ma indica nello stato di ebbrezza il presupposto di applicazione dell’aggravante. Il legislatore, infatti, stabilisce … Leggi tutto In tema di omicidio stradale

La querela in relazione al reato di stalking

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 6 febbraio 2020, n. 5092 Massima estrapolata: In relazione al reato di stalking, la querela è irrevocabile solo quando la minaccia è reiterata e grave. Pertanto, la remissione della querela da parte della ex moglie estingue il reato se la minaccia, benché reiterata, non può essere considerata grave. Sentenza 6 febbraio 2020, n. 5092 … Leggi tutto La querela in relazione al reato di stalking

Nell’ambito dell’attività del gioco lecito

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 5 febbraio 2020, n. 4937 Massima estrapolata: Nell’ambito dell’attività del gioco lecito, il concessionario cui è affidata la gestione telematica e la riscossione degli introiti può conferire tali compiti ad altro soggetto privato il quale assume la qualifica di subconcessionario. Quest’ultimo, nonostante la natura privatistica del contratto stipulato con il concessionario, è da … Leggi tutto Nell’ambito dell’attività del gioco lecito

Reato di furto aggravato

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 6 febbraio 2020, n. 5078 Massima estrapolata: Risponde del reato di furto aggravato dalla circostanza di cui all’art. 625, c. 1, n. 7), cod. pen., l’operatore ecologico che abbia rubato il carburante destinato ai mezzi di raccolta dei rifiuti, configurandosi il furto di un bene destinato a pubblico servizio. La Corte ha respinto … Leggi tutto Reato di furto aggravato

Reato di occupazione abusiva di un alloggio di edilizia pubblica residenziale

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, Sentenza 7 febbraio 2020, n. 5195 Massima estrapolata: In tema di reato di occupazione abusiva di un alloggio di edilizia pubblica residenziale non rappresenta una scriminante il solo da stato di indigenza, in quanto lo stato di precarietà può essere attenuato dall’assistenza sociale. A tal proposito, per l’applicazione del beneficio nel calcolo della pena … Leggi tutto Reato di occupazione abusiva di un alloggio di edilizia pubblica residenziale