In tema di reati perseguibili a querela

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, Sentenza 7 febbraio 2020, n. 5193 Massima estrapolata: In tema di reati perseguibili a querela, la sussistenza della volontà di punizione da parte della persona offesa non richiede formule particolari e, pertanto, può essere riconosciuta dal giudice anche in atti che non contengono la sua esplicita manifestazione, i quali, ove emergano situazioni di incertezza, … Leggi tutto In tema di reati perseguibili a querela

In relazione al reato di danneggiamento seguito da pericola di incendio

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 5 febbraio 2020, n. 4929 Massima estrapolata: In relazione al reato di danneggiamento seguito da pericola di incendio, il giudizio sulla ricorrenza di quest’ultimo va formulato sulla base di una prognosi postuma, ex ante e a base parziale, avuto riguardo alla probabilita che il fuoco evolva in incendio vero e proprio, la quale … Leggi tutto In relazione al reato di danneggiamento seguito da pericola di incendio

Ai fini della dichiarazione di latitanza

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 19 febbraio 2020, n. 6537 Massima estrapolata: Ai fini della dichiarazione di latitanza, l’art. 295, comma 1, cod. proc. pen. stabilisce che il verbale di vane ricerche deve essere trasmesso senza ritardo al giudice che ha emesso l’ordinanza da eseguire, al fine di consentirgli di valutare la sussistenza delle condizioni per emettere il … Leggi tutto Ai fini della dichiarazione di latitanza

Ai fini dell’applicazione dell’articolo 385 del codice di procedura penale

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 20 febbraio 2020, n. 6626 Massima estrapolata: Ai fini dell’applicazione dell’articolo 385 del codice di procedura penale, laddove si prevede che l’arresto non è consentito quando, tenuto conto delle circostanze del fatto, appare che questo è stato compiuto nell’adempimento di un dovere o nell’esercizio di una facoltà legittima ovvero in presenza di una … Leggi tutto Ai fini dell’applicazione dell’articolo 385 del codice di procedura penale

In caso di sospensione condizionale della pena

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 18 febbraio 2020, n. 6368 Massima estrapolata: In caso di sospensione condizionale della pena subordinata al pagamento di una somma liquidata a titolo di risarcimento del danno, il termine entro il quale l’imputato deve provvedere all’adempimento dell’obbligo risarcitorio, qualora non sia stato fissato in sentenza, coincide con quello del passaggio in giudicato della … Leggi tutto In caso di sospensione condizionale della pena