Intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 22 marzo 2019, n. 12718. La massima estrapolata: Qualsiasi intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente, ancorché l’abuso non sia stato represso, costituisce ripresa dell’attività criminosa originaria, integrante un nuovo reato edilizio; ne consegue che, allorché l’opera abusiva perisca in tutto o in parte, o necessiti di attività manutentive, o, come nel caso in … Leggi tutto Intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente

Riconducibilità del fatto alla fattispecie dello spaccio di lieve entità

Corte di Cassazione, sezione terza penale Sentenza 22 marzo 2019, n. 12736. La massima estrapolata: Ai fini della riconducibilità del fatto alla fattispecie della spaccio di lieve entità, di cui al comma 5 dell’art. 73 T.U. stupefacenti, il giudice effettua una valutazione complessiva della condotta secondo i parametri contenuti nella stessa norma e dunque valutando i mezzi, le … Leggi tutto Riconducibilità del fatto alla fattispecie dello spaccio di lieve entità

Reato di omesso versamento dell’Iva

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 25 marzo 2019, n. 12906. La massima estrapolata: Il reato di omesso versamento dell’Iva è integrato dalla scelta consapevole di omettere i versamenti dovuti, non rilevando la circostanza che la società attraversi una fase di criticità e destini risorse finanziarie per far fronte al pagamento di debiti ritenuti più urgenti, elemento che rientra nell’ordinario … Leggi tutto Reato di omesso versamento dell’Iva

Misure cautelari personali ed il principio del minor sacrificio necessario

Corte di Cassazione, sezione quarta penale,Sentenza 20 marzo 2019, n. 12425. La massima estrapolata: In materia di misure cautelari personali, a fronte della tipizzazione legislativa di un “ventaglio” di misure di crescente gravità, il principio del minor sacrificio necessario, ribadito anche dalla Corte costituzionale con la sentenza n. 231 del 2011, impone al giudice di applicare i criteri di adeguatezza … Leggi tutto Misure cautelari personali ed il principio del minor sacrificio necessario

Reato di violenza sessuale anche l’atto concretatosi in un bacio

Corte di Cassazione, sezione terza penale,Sentenza 20 marzo 2019, n. 12250. La massima estrapolata: Configura il reato di violenza sessuale anche l’atto concretatosi in un bacio purché lo si possa ritenere sintomatico, alla luce della morbosità della condotta tenuta dal reo nei confronti della vittima, di una compromissione della libera determinazione sessuale del soggetto passivo. L’istituto della particolare tenuità del … Leggi tutto Reato di violenza sessuale anche l’atto concretatosi in un bacio

La responsabilità del blogger per i commenti diffamatori

Corte di Cassazione, sezione quinta penale,Sentenza 20 marzo 2019, n. 12546. La massima estrapolata: La responsabilità del blogger per i commenti diffamatori postati da utenti della rete e non rimossi nonostante la segnalazione è di natura concorsuale. Sentenza 20 marzo 2019, n. 12546 Data udienza 8 novembre 2018 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUINTA PENALE Composta dagli … Leggi tutto La responsabilità del blogger per i commenti diffamatori

La parte che ha effettuato la notificazione non è legittimata a dedurne l’inesistenza giuridica

Corte di Cassazione, sezione terza civile,Sentenza 8 marzo 2019, n. 6743. La massima estrapolata: In tema di atti processuali, la parte che ha effettuato la notificazione non è legittimata a dedurne l’inesistenza giuridica e, nell’ipotesi di assegnazione di un termine per la rinnovazione della notificazione ritenuta nulla, non è legittimata a dedurre la nullità della conseguente attività processuale di rinnovazione, … Leggi tutto La parte che ha effettuato la notificazione non è legittimata a dedurne l’inesistenza giuridica

Il dipendente è tenuto ad accettare la consegna manuale di una contestazione disciplinare

Corte di Cassazione, sezione lavoro, Sentenza 14 marzo 2019, n. 7306. La massima estrapolata: Il dipendente è tenuto ad accettare la consegna manuale di una contestazione disciplinare, se questa avviene sul luogo di lavoro; tuttavia la consegna non si perfeziona se un delegato dell’azienda non legge (o non tenta di leggere) il contenuto della lettera al destinatario. Sentenza 14 marzo 2019, n. … Leggi tutto Il dipendente è tenuto ad accettare la consegna manuale di una contestazione disciplinare

Non si incorre nel divieto di frazionamento di quel credito che sia corrisposto mensilmente al condebitore

Corte di Cassazione, sezione seconda civile,Ordinanza 8 marzo 2019, n. 6803. La massima estrapolata: Non si incorre nel divieto di frazionamento di quel credito che, seppur faccia capo ad un credito più ampio, sia corrisposto mensilmente al condebitore. Difatti, pur facente parte di un importo maggiore, proprio il carattere periodico della singola rata conferisce alla stessa carattere di autonomia, in … Leggi tutto Non si incorre nel divieto di frazionamento di quel credito che sia corrisposto mensilmente al condebitore

Azione revocatoria sul fondo patrimoniale anche se non è stato annotato

Corte di Cassazione, sezione sesta (terza) civile, Ordinanza 6 marzo 2019, n. 6450. La massima estrapolata: È legittima l’azione revocatoria sul fondo patrimoniale costituito tra coniugi anche se non è stato annotato sull’atto di matrimonio. Questo in quanto l’azione revocatoria non ha tra i suoi fatti costitutivi la circostanza che l’atto sia opponibile ai creditori, ma soltanto che esso sia stato … Leggi tutto Azione revocatoria sul fondo patrimoniale anche se non è stato annotato