Allorquando il sistema di selezione delle offerte sia basato sul criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa

Consiglio di Stato, sezione quinta, Sentenza 3 maggio 2019, n. 2873. La massima estrapolata: In sede di gara d’appalto e allorquando il sistema di selezione delle offerte sia basato sul criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, le soluzioni migliorative si differenziano dalle varianti perché le prime possono liberamente esplicarsi in tutti gli aspetti tecnici lasciati aperti a diverse … Leggi tutto Allorquando il sistema di selezione delle offerte sia basato sul criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa

La casa circondariale non può limitare a un’ora anziché due la cosiddetta “ora d’aria”

Corte di Cassazione, sezione prima penale,Sentenza 24 aprile 2019, n. 17579. La massima estrapolata: La casa circondariale non può limitare a un’ora anziché due la cosiddetta “ora d’aria” dei detenuti sottoposti al regime carcerario ex articolo 41bis dell’ordinamento penitenziario, salvo la sussistenza di motivi eccezionali di cui la direzione deve dare conto. Difatti, la compressione del diritto, nello specifico alla … Leggi tutto La casa circondariale non può limitare a un’ora anziché due la cosiddetta “ora d’aria”

Il minorenne che abbia proposto ricorso per cassazione non può essere condannato al pagamento delle spese processuali

Corte di Cassazione, sezione seconda penale,Sentenza 23 aprile 2019, n. 17444. La massima estrapolata: Il minorenne che abbia proposto ricorso per cassazione non può essere condannato, in caso di rigetto o di dichiarazione di inammissibilità dell’impugnazione, al pagamento delle spese processuali e della sanzione pecuniaria in favore della cassa delle ammende. Sentenza 23 aprile 2019, n. 17444 Data udienza 17 aprile 2019 REPUBBLICA … Leggi tutto Il minorenne che abbia proposto ricorso per cassazione non può essere condannato al pagamento delle spese processuali

L’estinzione del reato per il quale sia stato emesso un decreto penale di condanna

Corte di Cassazione, sezione prima penale,Sentenza 23 aprile 2019, n. 17411. La massima estrapolata: L’estinzione del reato per il quale sia stato emesso un decreto penale di condanna è impedita dalla commissione di un delitto nel termine di cinque anni, decorrente dall’irrevocabilità del decreto, a condizione che l’ulteriore reato sia accertato con sentenza passata in giudicato, anche se pronunciata dopo … Leggi tutto L’estinzione del reato per il quale sia stato emesso un decreto penale di condanna

La norma sopravvenuta che consente l’utilizzo in dichiarazione dei redditi di oneri fino a coprire la capienza del reddito dichiarato

Corte di Cassazione, sezione tributaria,Ordinanza 8 maggio 2019, n. 12155. La massima estrapolata: La norma sopravvenuta che consente l’utilizzo in dichiarazione dei redditi di oneri fino a coprire la capienza del reddito dichiarato, non preclude la deduzione, anche relativamente agli anni d’imposta precedenti alla sua introduzione, di un onere riconosciuto successivamente in base ad una sentenza sopravvenuta che faccia emergere … Leggi tutto La norma sopravvenuta che consente l’utilizzo in dichiarazione dei redditi di oneri fino a coprire la capienza del reddito dichiarato

Espropriazione per pubblica utilità il decreto di asservimento

Corte di Cassazione, sezioni unite civili,Sentenza 10 maggio 2019, n. 12589. La massima estrapolata: In materia di espropriazione per pubblica utilità il decreto di asservimento, che ha natura di provvedimento ablatorio con effetto costitutivo ex nunc della servitù in esso descritta, ha efficacia esecutiva come qualsiasi atto amministrativo autoritativo e di conseguenza, in virtù dell’effetto conformativo prodotto sulla situazione giuridica … Leggi tutto Espropriazione per pubblica utilità il decreto di asservimento

Rapporto di filiazione tra un minore nato all’estero mediante il ricorso alla maternita’ surrogata ed il genitore d’intenzione munito della cittadinanza italiana

Corte di Cassazione, sezioni unite civili,Sentenza 8 maggio 2019, n. 12193. La massima estrapolata: Il riconoscimento dell’efficacia del provvedimento giurisdizionale straniero con cui sia stato accertato il rapporto di filiazione tra un minore nato all’estero mediante il ricorso alla maternita’ surrogata ed il genitore d’intenzione munito della cittadinanza italiana trova ostacolo nel divieto della surrogazione di maternita’ previsto dalla L. … Leggi tutto Rapporto di filiazione tra un minore nato all’estero mediante il ricorso alla maternita’ surrogata ed il genitore d’intenzione munito della cittadinanza italiana

Termine di prescrizione di tre anni dal giorno dell’infortunio o da quello della manifestazione della malattia professionale

Corte di Cassazione, sezioni unite civili,Sentenza 7 maggio 2019, n. 11928. La massima estrapolata: Il termine di prescrizione di tre anni dal giorno dell’infortunio o da quello della manifestazione della malattia professionale per esercitare l’azione nei confronti dell’Inail, volta a ottenere le prestazioni previste dal Dpr 1124/65, resta sospesa fino all’adozione di un provvedimento di accoglimento o di diniego dell’Istituto. … Leggi tutto Termine di prescrizione di tre anni dal giorno dell’infortunio o da quello della manifestazione della malattia professionale

Se manca la prova che il contratto di apertura di credito collegato a quello di conto corrente

Corte di Cassazione, sezione prima civile,Ordinanza 7 maggio 2019, n. 12015. La massima estrapolata: Se manca la prova che il contratto di apertura di credito collegato a quello di conto corrente, è stato aperto per svolgere attività di intermediazione finanziaria, il contratto non è nullo per mancanza della forma scritta. Né si possono dire violati gli obblighi informativi se l’investitore … Leggi tutto Se manca la prova che il contratto di apertura di credito collegato a quello di conto corrente

La sopravvenienza di fatti favorevoli all’imprenditore colpito da un provvedimento di interdittiva antimafia

Consiglio di Stato, sezione terza, Sentenza 2 maggio 2019, n. 2855. La massima estrapolata: La sopravvenienza di fatti favorevoli all’imprenditore colpito da un provvedimento di interdittiva antimafia e da questi rappresentati impone di verificare nuovamente se persistano ragioni di sicurezza e di ordine pubblico tali da prevalere sull’iniziativa e sulla libertà di impresa del soggetto inciso; l’attualità … Leggi tutto La sopravvenienza di fatti favorevoli all’imprenditore colpito da un provvedimento di interdittiva antimafia