In tema di omicidio stradale

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 5 febbraio 2020, n. 4882 Massima estrapolata: In tema di omicidio stradale, il testo dell’articolo 589-bis, comma 2, del Cp non riconduce la fattispecie aggravata all’ipotesi in cui lo stato di ebbrezza sia la causa del sinistro mortale, ma indica nello stato di ebbrezza il presupposto di applicazione dell’aggravante. Il legislatore, infatti, stabilisce … Leggi tutto In tema di omicidio stradale

La querela in relazione al reato di stalking

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 6 febbraio 2020, n. 5092 Massima estrapolata: In relazione al reato di stalking, la querela è irrevocabile solo quando la minaccia è reiterata e grave. Pertanto, la remissione della querela da parte della ex moglie estingue il reato se la minaccia, benché reiterata, non può essere considerata grave. Sentenza 6 febbraio 2020, n. 5092 … Leggi tutto La querela in relazione al reato di stalking

Nell’ambito dell’attività del gioco lecito

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 5 febbraio 2020, n. 4937 Massima estrapolata: Nell’ambito dell’attività del gioco lecito, il concessionario cui è affidata la gestione telematica e la riscossione degli introiti può conferire tali compiti ad altro soggetto privato il quale assume la qualifica di subconcessionario. Quest’ultimo, nonostante la natura privatistica del contratto stipulato con il concessionario, è da … Leggi tutto Nell’ambito dell’attività del gioco lecito

Reato di furto aggravato

Corte di Cassazione, sezione quinta penale, Sentenza 6 febbraio 2020, n. 5078 Massima estrapolata: Risponde del reato di furto aggravato dalla circostanza di cui all’art. 625, c. 1, n. 7), cod. pen., l’operatore ecologico che abbia rubato il carburante destinato ai mezzi di raccolta dei rifiuti, configurandosi il furto di un bene destinato a pubblico servizio. La Corte ha respinto … Leggi tutto Reato di furto aggravato

Reato di occupazione abusiva di un alloggio di edilizia pubblica residenziale

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, Sentenza 7 febbraio 2020, n. 5195 Massima estrapolata: In tema di reato di occupazione abusiva di un alloggio di edilizia pubblica residenziale non rappresenta una scriminante il solo da stato di indigenza, in quanto lo stato di precarietà può essere attenuato dall’assistenza sociale. A tal proposito, per l’applicazione del beneficio nel calcolo della pena … Leggi tutto Reato di occupazione abusiva di un alloggio di edilizia pubblica residenziale

In caso di rumori intollerabili il reato è perseguibile d’ufficio

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 11 febbraio 2020, n. 5422 Massima estrapolata: In caso di rumori intollerabili il reato è perseguibile d’ufficio ed è ininfluente la remissione di querela. Il reato di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, previsto e punito dall’ articolo 659 del Codice penale, non è posto a tutela del singolo danneggiato, ma … Leggi tutto In caso di rumori intollerabili il reato è perseguibile d’ufficio

E’ responsabile il committente per l’incidente sul lavoro

Corte di Cassazione, sezione quarta penale, Sentenza 7 febbraio 2020, n. 5113 Massima estrapolata: E’ responsabile il committente per l’incidente sul lavoro in un appalto anche prima della vigenza delle norme sul Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (Duvri) – un documento obbligatorio introdotto dall’articolo 26 del testo unico sulla sicurezza (Dlgs 81/2008) – se si era impegnato … Leggi tutto E’ responsabile il committente per l’incidente sul lavoro

Giudizio abbreviato condizionato ad integrazione probatoria

Corte di Cassazione, sezioni unite penali, Sentenza 13 febbraio 2020, n. 5788 Massima estrapolata: Nel corso del giudizio abbreviato condizionato ad integrazione probatoria a norma dell’art. 438, comma 5, cod. proc. pen. o nel quale l’integrazione probatoria sia stata disposta a norma dell’art. 441, comma 5, dello stesso codice è possibile la modifica dell’imputazione solo per i fatti emergenti dai … Leggi tutto Giudizio abbreviato condizionato ad integrazione probatoria

Riconoscimento o dell’esclusione del fatto di lieve entità

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 14 febbraio 2020, n. 5927 Massima estrapolata: Ai fini del riconoscimento o dell’esclusione del fatto di lieve entità ex articolo 73, comma 5, del Dpr n. 309 del 1990, è necessaria la valutazione complessiva degli indici elencati dalla disposizione. Solo poi all’esito della “valutazione globale” di tutti gli indici che determinano il profilo … Leggi tutto Riconoscimento o dell’esclusione del fatto di lieve entità

Corte di Cassazione e condanna generica dell’imputato ricorrente al pagamento delle spese processuali sostenute dalla parte civile

Corte di Cassazione, sezioni unite penali, Sentenza 12 febbraio 2020, n. 5464 Massima estrapolata: Nel giudizio di legittimità spetta alla Corte di Cassazione provvedere, ai sensi dell’art. 541 c.p.p., alla condanna generica dell’imputato ricorrente al pagamento delle spese processuali sostenute dalla parte civile ammessa al patrocinio dello Stato; spetta invece al giudice del rinvio o a quello che ha pronunciato … Leggi tutto Corte di Cassazione e condanna generica dell’imputato ricorrente al pagamento delle spese processuali sostenute dalla parte civile