La qualità di cartiera di una società

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 19 febbraio 2020, n. 6509 Massima estrapolata: La qualità di cartiera di una società può essere affermata definendo “tutte” le fatture di un determinato anno relative a operazioni inesistenti senza giungere alla specificazione dei destinatari e anche rilevando l’assenza di documenti giustificativi di spese e costi sostenuti in relazione a prelievi dai conti … Leggi tutto La qualità di cartiera di una società

Il delitto di autoriciclaggio

Corte di Cassazione, sezione seconda penale, Sentenza 18 febbraio 2020, n. 6397 Massima estrapolata: Commette il delitto di autoriciclaggio l’imprenditore che riceve per contanti le somme precedentemente bonificate a seguito della contabilizzazione di false fatture. Sentenza 18 febbraio 2020, n. 6397 Data udienza 25 ottobre 2019 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SECONDA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri … Leggi tutto Il delitto di autoriciclaggio

In tema di testimonianza del minore vittima di violenza sessuale

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 14 febbraio 2020, n. 5915 Massima estrapolata: In tema di testimonianza del minore vittima di violenza sessuale, l’inosservanza dei protocolli prescritti dalla cosiddetta “Carta di Noto” nella conduzione dell’esame non determina alcuna nullità o inutilizzabilità, né è, di per sé, ragione di inattendibilità delle dichiarazioni raccolte, pur quando l’esame sia condotto dal consulente … Leggi tutto In tema di testimonianza del minore vittima di violenza sessuale

Chi dopo essersi separato affida il cane di famiglia all’ex coniuge

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 20 febbraio 2020, n. 6609 Massima estrapolata: Chi, dopo essersi separato, affida il cane di famiglia all’ex coniuge, pur conoscendone l’avversione, risponde alla pari dell’eventuale abbandono dell’animale in quanto ne ha consapevolmente accettato il rischio. Sentenza 20 febbraio 2020, n. 6609 Data udienza 20 novembre 2019 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA … Leggi tutto Chi dopo essersi separato affida il cane di famiglia all’ex coniuge

Pubblico ufficiale che utilizza per scopi privati il telefono d’ufficio

Corte di Cassazione, sezione sesta penale, Sentenza 19 febbraio 2020, n. 6550 Massima estrapolata: Al pubblico ufficiale che utilizza per scopi privati il telefono d’ufficio per circa due anni non si applica la causa di non punibilità della particolare tenuità del fatto di cui all’articolo 131-bis del Codice penale, in quanto il reato continuato, quale quello in esame, configura un’ipotesi … Leggi tutto Pubblico ufficiale che utilizza per scopi privati il telefono d’ufficio

La demolizione ordinata dal giudice

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 24 febbraio 2020, n. 7232 Massima estrapolata: In tema di reati edilizi, la demolizione ordinata dal giudice non riguarda soltanto l’immobile oggetto del procedimento che ha dato vita al titolo esecutivo, ma anche ogni altro intervento eseguito successivamente che, per la sua accessorietà all’opera abusiva, renda ineseguibile l’ordine medesimo, non potendo consentirsi che … Leggi tutto La demolizione ordinata dal giudice

Il divieto del “bis in idem”

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 24 febbraio 2020, n. 7219 Massima estrapolata:  Il divieto del “bis in idem” stabilito dall’articolo 649 c.p.p. postula una preclusione derivante dal giudicato formatosi per lo stesso fatto e per la stessa persona o anche dalla coesistenza di procedimenti iniziati per lo stesso fatto e nei confronti della stessa persona (anche se pendenti … Leggi tutto Il divieto del “bis in idem”

In materia di reati edilizi

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 20 febbraio 2020, n. 6611 Massima estrapolata: In materia di reati edilizi, l’art. 464 c.p.p. prevede espressamente le formule di proscioglimento che possono essere estese ai coimputati non opponenti, e la prescrizione non rientra certamente fra queste. Inoltre, in riferimento all’art 587 c.p.p., la declaratoria di estinzione del reato per prescrizione non può … Leggi tutto In materia di reati edilizi

In materia di abusivismo edilizio

Corte di Cassazione, sezione terza penale, Sentenza 27 febbraio 2020, n. 7755 Massima estrapolata: In materia di abusivismo edilizio, non è configurabile l’esimente dello stato di necessità in quanto, pur essendo ipotizzabile un danno grave alla persona in cui rientri anche il danno al diritto all’abitazione, difetti il requisito dell’inevitabilità del pericolo. Sentenza 27 febbraio 2020, n. 7755 Data udienza 11 settembre 2019 … Leggi tutto In materia di abusivismo edilizio

Omessa valutazione di una memoria difensiva

Corte di Cassazione, sezione prima penale, Sentenza 25 febbraio 2020, n. 7420 Massima estrapolata: L’omessa valutazione di una memoria difensiva può essere dedotta in sede di legittimità come vizio di motivazione a condizione che, in virtù del dovere di specificità dei motivi di ricorso, si rappresenti puntualmente l’efficacia scardinante dei temi della memoria pretermessa rispetto alla pronuncia impugnata. Sentenza 25 febbraio … Leggi tutto Omessa valutazione di una memoria difensiva